Roberto Pugliese...cuore e passione

Abbiamo incontrato Roberto Pugliese, viceallenatore, accompagnatore, guardalinee, portaborracce, lavandaia, aggiustatutto…insomma il tuttofare della società! Il “George Clooney” di Postal fa parte del gruppo tosto, che nel 2015 è ripartito per rifare tutto da zero. Non bisogna perdere troppe parole sul bisogno di persone come lui nelle società amatoriali, che sono lì per pura passione, senza chiedere nulla e dando sempre più del dovuto. Rizziamo le orecchie e sentiamo cosa ci racconta il caro Roberto della sua avventura nell’USD Postal…



Ciao Roby! Fai parte del Postal da ormai un anno e mezzo e ti abbiamo conosciuto come persona senza troppi peli sulla lingua. Come vedi la società?

Ho visto gente con tanta buona volontá ed é questo che é importante. Alla guida della societá c'é gente che ci tiene e anche se forse i diversi ruoli all'interno sono ancora un po confusi credo che serva ancora un anetto buono per mettere in chiaro le cose.


Sono stati fatti tanti lavori negli ultimi mesi. La sistemazione delle panchine, del terreno di gioco e delle porte, l’organizzazione del magazzino, la ristrutturazione della casetta gastronomica,…tu ci hai messo mano praticamente dappertutto! Qual è il segreto della tua motivazione intramontabile?

Non c'é un segreto. Ripeto, qui c'é gente che si da da fare. Se gli altri fanno bene devo far bene anch' io. Lo scopo fondamentale é quello di far crescere i bambini in un ambiente sano e non c'é cosa piú sana che correre dietro ad un pallone.


L’anno scorso hai seguito la nostra prima squadra al fianco di Virciglio Carmelo, che quest’anno si occupa della nostra Under11. Quali sono le differenze tra lui e Valentini Luca, il mister di quest’anno?

Non ci sono tante differenze secondo me. Certo che ognuno ha le proprie idee ed é giusto che li porti avanti. Entrambi peró hanno fatto fatica a conoscere bene i ragazzi soprattutto a livello caratteriale. Non esiste un giocatore cattivo, ma esistono solo allenatori che non sanno sfruttare le capacitá dei ragazzi. Quello che mi piace é che tutti e due gli allenatori fanno o hanno fatto giocare la squadra NON da 3a categoria, cioé vorrebbero vedere un certo tipo di calcio ed evitare il classico "palla lunga e pedala".


Condividi sempre le scelte dell’allenatore? Come vedi la squadra? Quali sono le forze e quali, secondo te, i difetti dei ragazzi?

Non sempre ma alla fine é l'allenatore che decide. Ci confrontiamo peró spesso e cerchiamo di trovare la soluzione migliore. Carmelo l'anno scorso solo a fine anno é riuscito a sfruttare i ragazzi del tutto e anche a Luca servirá ancora un bel po di tempo. Sono convinto peró che abbiamo un ottimo gruppo di giocatori che puó competere con tutte le squadre del campionato. Il difetto dei ragazzi? Per me credono poco nelle loro forze.


I giocatori dicono che Roberto rompe le palle durante la partita e ha sempre qualcosa da dire. Ti offendi se i ragazzi ogni tanto ti mandano a quel paese?

Mai. Non mi offendo mai. Dopo i 90 minuti peró deve essere finita. Io lo faccio per i ragazzi e loro devono capire che mentre giocano non riescono a vedere tutto e io da fuori cerco di aiutarli.


Tra le fila del Postal troviamo anche Pugliese Jr., ovvero tuo figlio Clemens. Come lo vedi quest'anno?

Clemi gioca sempre al 50-60%. Ha il difetto caratteriale di fare sempre solo il necessario per superare gli altri. Potrebbe dare molto di piú ma spesso si limita a dare quello che secondo lui basta.


Visto tutto quel tempo che spendi lavorando nella società, la moglie cosa ti dice?

L'ho tenuta buona fino adesso. Quest'anno gli ho comprato un cane! (ride)


Hai mai giocato a calcio da attivo? Com’eri da calciatore?

Non ho mai giocato a calcio. Seguo questo sport per i miei figli. Da giovane ero bravo a tennis e a ping-pong. Ma la mia grande passione é da sempre la pesca.


Torniamo al Postal. L’anno scorso siamo partiti con l’obiettivo di fare gruppo. Quest’anno, visto anche qualche innesto di qualità, quali possono essere gli obiettivi della squadra?

Secondo me il gruppo c'é ancora e abbiamo anche giovani importanti che possono maturare. Se guardo bene la rosa secondo me ci sono anche 2-3 giocatori da categorie superiori. A livello di potenziale potremmo arrivare tra le prime tre del campionato.


Sabato a Postal arriva il Lasa. Che partita ci possiamo aspettare? Il tuo pronostico?

Credo che anche questo sabato ci manchi qualche giocatore importante ancora. Per adesso abbiamo fatto ottime partite con i giocatori che erano a disposizione. Per sabato dico che se non pareggiamo la vinciamo. Dico 3:2 per il Postal.





Letzte Beiträge | ultime notizie
Archiv | archivio